• Italiano

Panzeri per il Sociale

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”

Madre Teresa di Calcutta

 

Con questo spirito e il desiderio di incidere in modo positivo su tematiche sociali sensibili sono nate la “Fondazione Panzeri – Bortolotti” e “The Bridge for Hope Onlus” .


 

“Fondazione Panzeri – Bortolotti”

Una casa per la terza età

Onlus

Nel Comune di Esmate, affacciato sul lago e il suo suggestivo panorama, sorge il centro diurno integrato e residenza temporanea “Andrea e Maria Panzeri”.

Si tratta di una struttura ricavata in un edificio del ‘500 totalmente ristrutturato, fortemente voluta dalla famiglia Panzeri per ospitare anziani e fornire loro un luogo in cui trascorrere serenamente le proprie giornate, dove ricevere assistenza medica, terapie e animazione tipiche delle Residenze Sanitarie Assistite.

Il Centro è stato inaugurato nel 2008 e dispone di tredici posti letto nonché di ampi spazi attrezzati destinati ad accogliere gli utenti del centro diurno.


“THE BRIDGE FOR HOPE ONLUS”

The bridge for hope

Mettere la persona al centro dell’attenzione e non il cancro

 

E’ un progetto in fase di sviluppo che ha un obiettivo finale molto ambizioso:
aprire un centro di assistenza e supporto gratuiti per tutte le persone impattate dal cancro.

Studi e ricerche scientifiche dimostrano sempre con maggiori evidenze i benefici delle discipline complementari sui pazienti oncologici:
massaggi specializzati, ginnastica, reiki, yoga, terapia della risata, estetica oncologica, supporto psicologico,
attività ricreative, educazione alimentare e molto altro.

La Onlus ha già attivato due progetti pilota nelle strutture ospedaliere disponibili ad accogliere queste attività:
terapia della risata ed estetica oncologica.

Ci avvaliamo di volontari e specialisti formati nei relativi settori di appartenenza e tutti i servizi sono gratuiti.

La chimica copre tantissimi settori. Quello cosmetico è uno dei suoi fiori all’occhiello: in costante sviluppo, in costante evoluzione.
La salvaguardia e la cura della bellezza anche per le donne colpite da questa tremenda malattia è una risorsa incredibile
è uno strumento fondamentale perché permette di arginare e gestire gli effetti collaterali della malattia e delle cure,
permette alle persone di continuare a curare il proprio corpo e continuare a sentirsi a proprio agio nonostante i cambiamenti forzati e a volte radicali.

La cosmetica, l’estetica oncologica promossa da chi la cosmetica la produce: un sogno o un progetto realizzabile?

Qualsiasi famiglia è stata toccata dal male del secolo.

Il progetto “The Bridge for Hope” è stato ispirato da un centro analogo esistente negli Stati Uniti,
non mira a sostituire le cure mediche ma a dare supporto con diverse attività complementari non solo ai malati, ma anche ai loro familiari e amici.

Il cancro non uccide solo le persone, il cancro uccide la famiglia.

Per ulteriori informazioni sulla Onlus, gli eventi di raccolta fondi in programma,
se volete diventare partner di questo progetto, visitate il sito www.thebridgeforhope.it e contattate la Dott.ssa Serena Panzeri.